Tag Archives: strisce

Al netto di…

Al netto della mia passione per l’animazione – vero sogno erotico proibito – il fumetto mi piace assai. Sono cresciuto con Topolino, mia lettura preferita per lunghissimi anni. Avevo anche un sacco di Tex in casa, che leggeva mio nonno. I super eroi sono arrivati più tardi.

Non nascondo che disegnare un’avventura di Paperino non mi dispiacerebbe affatto, anzi, lo considererei la vetta più elevata della mia “carriera” di fumettista. Disegnare supereroi? No, grazie. Invece mi piacerebbe molto fare strisce.

Le strisce umoristiche le ho scoperte tardi, nonostante ciò è stata passione bruciante: Peanuts, BC, Calvin & Hobbes, Lupo Alberto, … e, soprattutto, Sturmtruppen. Le creature di Bonvi le adoravo e credo di aver letto tutti, ma proprio tutti, gli episodi che ha prodotto.

Ho cullato a lungo l’idea, un giorno, di creare una striscia: un piccolo mondo fatto di personaggi fantasiosi, fortemente caratterizzati ma semplici da disegnare. E ne ho abbozzato anche alcune di prova come questi vecchissimi ingenuissimi tentativi:

progetto striscia del custode dello zoo

striscia “dogs”

striscia “non ricordo il nome dei due pesci protagonisti” 🙂

striscia per “WindNews”

Queste sono quelle per le quali ho prodotto un po’ più di materiale, ma ne ho iniziate tantissime, senza riuscire mai a dare continuità. Le strisce sono difficilissime, condensare in pochissimi frame una breve storia, possibilmente divertente, non è da tutti. E infatti me ne sono accorto quando ho avuto la grande occasione di realizzare strisce settimanali per Tom’s Hardware, o almeno questa era l’idea iniziale. Nonostante avessi già pubblicato diverse cose, Tom’s è stato il banco di prova più importante e difficile, che richiedeva una certa continuità e impegno (molto impegno!) con tempi strettissimi. E proprio combattendo su questo campo di battaglia per 5 lunghi anni, senza (quasi) mai perdere un colpo (anzi un sabato), mi sono reso conto che so esprimermi meglio sul fumetto lungo che su quello breve. Insomma, mi sento più a mio agio sul lungo periodo. Ed è stata la prima volta che ho pensato e realizzato storie lunghe (da cui ho tratto 3 libri, di cui 2 auto prodotti e materiali per almeno un quarto).

Però la voglia di fare strisce è sempre lì, in attesa. Chissà.

Hang Loose