Tag Archives: libro

Appuntamento al buio

Per la prima volta, da quando ho cominciato a disegnare vignette e fumetti, sto realizzando una storia lunga – prevedo circa 100 pagine – da pubblicare una volta finita.

Ho sempre realizzato cose a puntate e, anche lavorando con un certo anticipo (dalle 6 alle 8 puntate in media), ho sempre avuto un feedback dei lettori in corso d’opera che mi ha sempre aiutato. Stavolta è diverso: voglio terminare tutto e far uscire il fumetto senza alcuna anteprima, a parte qualche pezzetto o sketch in qua e in là che non può dare minimamente l’idea di cosa si tratta.

Da una parte è rilassante perché non hai l’incubo della dead line, puoi andare avanti tranquillo e, per assurdo, in maniera più veloce – sono circa a 1/3 dell’opera. Dall’altra è inquietante perché non hai la più pallida idea se l’hai azzeccata e rimandi tutto al giudizio finale.

Hang loose.

Kindle Direct Publishing: prima impressione

Ieri finalmente è arrivata la copia cartacea del mio libro “Un giorno da sistemista“. E finalmente posso fare una prima analisi del sistema di pubblicazione KDP (Kindle Direct Publishing):

  • mancano all’appello ancora alcuni servizi tipo il test di stampa (che dovrebbe permettere all’autore di vedere una copia fisica del libro), non si sa ancora quanto sarà il costo;
  • anche il servizio “copie per l’autore” (scontate) non è ancora attivo,come invece è per Create Space (sempre di Amazon) – col difetto che provenendo le copie dagli USA il risparmi sul prezzo di copertina viene mangiato dal costo di spedizione. E’ la ragione per cui ho scelto KDP rispetto a Create Space perché è regionalizzato;
  • il libro viene stampato in Polonia, ci vogliono 1/2 gg in più dovuti appunto alla stampa;

Veniamo ora alla qualità del libro:

  • la qualità di stampa non è eccelsa. Non sono un esperto in materia ma la sensazione è di avere un albo a colori da edicola piuttosto che un libro. La carta è un po’ leggerina a onor del vero;
  • il colore è “virato” leggermente verso il rosso/arancio. Purtroppo l’unico parametro che hai a disposizione è come vedi il test di stampa (una pagina web di KDP fatta molto bene) sul tuo monitor;
  • il nero non è nero nero nero;
  • la compressione JPG e pdf si vede. Le tavole JPG a 300 DPI e impacchetamento in pdf sono condizioni imposte dal servizio. Non è previsto altro formato. Va benissimo per i libri cartacei (pdf usa font vettoriali), meno per le immagini. Insomma si vede che questo servizio non è fatto per i fumetti per i quali un formato cbz o cbr con immagini png o tiff sarebbe stato ottimale;
  • in virtù del punto precedente, in alcuni punti si ha un effetto tipo “immagine ingrandita”. Veramente poca cosa, impercettibile per i più, ma per uno precisino e rompiballe come me, è saltato subito all’occhio;
  • per la copertina avevo abbassato la luminosità dell’immagine centrale perché “sparava” troppo in contrasto col nero. Sulla stampa il risultato è leggermente diverso; avessi visto una prova di stampa avrei tirato un po’ su la luminosità;

Detto questo la qualità globale è assolutamente soddisfacente, considerando che è una sorta di fai da te. Il libro si lascia sfogliare e leggere molto bene. I punti precedenti sono frutto delle mie fissazioni per la precisione più che altro. Per il prossimo libro (:-D) sono certo di riuscire a migliorare il risultato finale. Ho visto roba in libreria ben peggiore. In generale direi che KDP dovrebbe abbassare un po’ i costi di stampa rispetto alla qualità finale. Il costo dell’albo è pompato dai costi di stampa, purtroppo. Avrei voluto tenermi sui 5€/6€ ma il servizio si paga.

Servizio che, per quanto riguarda la parte gestionale, è a livelli assolutamente eccelsi:

con report in tempo reale delle vendite che ti consente anche di controllare l’andamento delle “promozioni”. Nel grafico dei primi giorni si vede un picco corrispondente all’uscita dell’articolo su Tom’s Hardware (rosso = ver. kindle, nero = cartaceo) considerando che il cartaceo è sfasato di 1/2 gg dovuti ai tempi di stampa (Amazon ti indica solo le copie pagate e spedite).

E infine report puntuale delle royalty derivanti dalla vendita in tempo reale.

What else?

Hang loose.

Press Release: Un giorno da sistemista

Finalmente disponibile su Amazon “Un giorno da sistemista” di Cryx!

 

TITOLO: Un giorno da sistemista

Autore: cryx (Cristiano Corsani)

Editore: Amazon KDP

Prima edizione: Aprile 2017

Formato: 6″×9″ e Kindle.

Pagine: 65 pp. colori

Prezzo di copertina: € 8,99

Versione Kindle: € 3,99

Cod.ISBN: 9781520813264

 

Presentazione / Sinossi

Tutto quello che avreste voluto sapere sulla giornata tipo di un professionista dell’informatica e che non avete mai osato chiedere nel primo reality comics della storia!

L’amico che ne sa di informatica, quello che lo fa di mestiere, il sistemista. Ce l’abbiamo tutti, magari è persino un parente. Ma chi e’ davvero? Com’è diventato quello che è? Ha sempre sognato di fare quello che fa o gli è capitato? Il nuovo fumetto di Cryx risponde a queste domande facendo l’occhiolino a Fantozzi, con un’ingenua freschezza curiosamente mixata al sarcasmo pungente e disilluso. Un libro che si divora di corsa e che si ricorderà a lungo.

Note sull’autore:

Cryx venne alla luce nel lontano 1969 e, nonostante la passione per il disegno e i fumetti fosse evidente sin dalla più tenera eta, scelse di seguire studi tecnici. Gli anni della scuola erano i mitici anni 80: gli anni del commodore e dello spectrum; gli albori della informatica di massa. A quel tempo, decidere di fare il fumettista per lavoro, ti rendeva automaticamente uno svitato, fancazzista e pure un po’ drogato. Quindi decise di fare, ahimè, l’informatico. Nonostante aver mancato questo bivio fondamentale della sua vita, Cryx continuò a disegnare per passione finché, nel 2004, aprì il suo blog – www.cryx.it – e iniziò a collaborare con varie riviste e siti web, in modo saltuario, discontinuo, quasi casuale. Cazzeggiando fino al 2012 quando, per pura coincidenza, fu chiamato a collaborare con Tom’s Hardware Italia – www.tomshw.it – rivista web di tecnologia conosciuta e apprezzata nel mondo.

Da quella collaborazione è’ nato questo libro che raccoglie, in un’opera unica, le 28 puntate settimanali di cui si componeva in origine il web comicUn giorno da sistemista

Ha pubblicato come autore il libro “L’evoluzione della specie“, edito da Periscopio Edizioni; illustratore del libro “Io speriamo che me la surfo” di Sabatelli Editore; ha collaborato con varie riviste e siti web.

Sito web: www.cryx.it

Cartella Stampa: https://www.cryx.it/wp-content/uploads/2017/04/sistemista.pdf

Video promozionalehttps://www.youtube.com/watch?v=j9udlM9HuV8

E’ possibile acquistare l’albo solo su Amazon.it: https://www.amazon.it/dp/1520813260/

Siamo assolutamente disponibili ad inviare copia in formato elettronica presso la vostra redazione per eventuali e graditissime recensioni del nostro albo. Richiedetela a: info@cryx.it

Prove di stampa: il numero zero

Evoluzione della specie “numero zero”.

Queste foto risalgono ad Aprile. La prima prova di stampa del mio libro.

libro-1

 

E’ tutto sbagliato: copertina, testi, font…

libro-2

 

… tavole ancora da correggere.

libro-3

 

Ma serviva ad avere un idea del risultato del formato scelto, dei colori, grafica etc etc.

Sta per iniziare il conto alla rovescia della stampa definitiva, corretta e messa a punto. Non vedo l’ora. Come ho fatto a tenere il segreto da Aprile a oggi!

Questa dunque è la copia “zero” … da collezione! Se il buon Fabrizio CartaigienicaWeb di Periscopio Edizioni non l’ha già buttata (sfortunatamente anch’io l’ho vista solo in foto) pensavo di metterla in palio tra tutti coloro che acquisteranno il libro, oppure a sorte tra i miei facebook followers… con dedica speciale. Ancora non lo so. Che dite?

Hang Loose!

Anni ’80

wip-1Ho visto Pixels e ho letto Player One ultimamente. Tutto un gran revival degli anni ’80. I miei anni. Quelli in cui sono stato adolescente.

Piace il retrogaming, piace l’old way of life. Proprio durante la proiezione di Pixels faccio notare alle mie fate guerriere che ero proprio come il protagonista a inizio film: con la bici da “cross”, la felpina e (sic!) tutti i capelli. E andavo in sala giochi dove, oltre a fottermi tutti gli spicci, incontravo anche gente e socializzavo. Bei tempi.

Tutto questo ammiccare a quegli anni mi ha fatto pensare che anche il mio libro “L’evoluzione della specie“, ripercorrendo l’arco della mia vita, per un buon 50-60% è ambientato negli anni ’80.

cover-cryx2
Allora che aspettate! Va di moda! Accattatavill!

p.s. a giorni news, date, scadenze!