Onore al “maestro” Chiod

Ogni estate la “saudade” si fa sentire.

Forse si evince dai miei vecchi post/lavori e da quello che scrivo che sono (stato) un grande appassionato di surf/wind-surf. C’ho pure una foto “in azione” (moltissimo vecchissima! avevo 15 anni, non di più, ed ero alle prime “armi” ancora), tiè:

994774_10200514815647729_625781746_n

cryx – anno 1985, credo…

Ho smesso da tempo, come un drogato smette di farsi. E’ stata una sofferenza ma sono uscito dal tunnel e devo stare attento a non ricascarci. Troppa fatica, troppo complicato. Se vuoi essere un “surfista” devi nascere nel posto giusto. E “io non lo naqui, modestamente” (cit.). Oppure devi trasferirti nel posto giusto… e questo è un tasto che è meglio non toccare!

Questa estate, come ogni estate, l’antica voglia torna a fare capolino… ahimè!

In passato, per un periodo, riuscii perfino a far combaciare le mie due passioni: disegno e surf, pubblicando, per la prima volta, su una rivista nazionale. Uscivo mensilmente su WindNews, emulando addirittura il “mio maestro”! Tale Massimo Chiodelli, in arte CHIOD.

CHIOD – “il surfanatico” – Windsurf Italia n° 32 – marzo 1986

Confesso che a lungo mi sono ispirato a lui. Negli anni 80 impazzava sulle riviste di surf con le sue buffissime storie. Era molto famoso nell’ambiente. Ritagliavo le sue pagine e le mettevo da parte scopiazzando i suoi omini alla PAZ. Avevo persino il suo primo libro autografato “Ve lo do io il windsurf“, perso, ahimè, durante un malaugurato trasloco con allagamento della cantina. A me il CHIOD piaceva proprio.

CHIOD – libro: “Ve lo do io il windsurf”

L’ho emulato, anche se non sono minimamente paragonabile a lui – mi inchino – perché pubblicavo, come lui, vignette buffe sul surf su una rivista di surf. In quegli anni, purtroppo, CHIOD si era pressoché ritirato da quest’attività dedicandosi al suo lavoro principale (se deve pur magnà!). Che peccato, io l’avrei visto proprio bene come fumettista professionista.

La mia produzione surfumettistica è durata poco. Due o tre anni circa. La interrumpi quando chiusi col surf. Per non soffrire troppo. Un po’ mi manca e mi piacerebbe tornare a disegnare qualcosa sul surf, magari non da ridere. Ci sto pensando da tempo.

Di recente il fattaccio: ci siamo conosciuti io e CHIOD. Abbiamo persino fatto una tavola a 4 mani su WindNews. Per me è stato un grande onore anche se penso che il risultato non sia stato meraviglioso, causa il poco tempo a disposizione di entrambi e la cosa messa su alla meno peggio in brevissimo tempo. Che peccato, mi sarebbe piaciuto fare una roba più complessa e corposa “da ricordare”.

Insomma, in questo caldo agosto, complice la nostalgia per i bei tempi andati in cui planavo sulle onde, voglio rendere omaggio al “maestro”. Gli riconosco di aver avuto un influenza potente su di me, anche se non è una firma famosa e la sua produzione non è sconfinata. Grazie CHIOD.

Hang Loose.

3 comments

  1. Grande Cryx,
    è un piacere leggere quello che hai scritto e mi rende orgoglioso il fatto di essere stato l’artefice e promotore del vostro lavoro a 4 mani per Windnews.

    Magari riesco a passare da Chiod e farmi dare una nuova copia del libro con una nuove dedica per te. Che ne dici Massimo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.