MAChEVOLUTION … considerazioni

FA CALDO! Questo tablet pompa aria calda! E non ho uno straccio d’idea per il prossimo Epic Fail!

Non è vero, ce l’ho, ma sarà come al solito: la redazione storcerà il naso, io mi fermerò un paio di settimane a cercare un’alternativa, che non troverò, e quindi di corsa mi metterò al lavoro sull’idea di partenza, col fiatone.

de-mac-4-bisSuccede sempre così: sono rimasto fermo un mese prima di concepire quest’ennesima bischerata. Alla ricerca di nuove idee. Sperimentando nuovi media. Poi mi sono ispirato a un fatto vero, visto che non cavavo un ragno dal buco. Ascesa e decadenza di un mac. L’ascesa, già raccontata in MACheAVVENTURA, la decadenza in MAChEVOLUTION.

E siccome non mi piace ripetermi e devo sempre introdurre qualcosa di nuovo. Stavolta … colore. Colore completo. Piatto, stile “cell-shaded“, ma completo. Questo introduce un elemento di complessità non indifferente che aumenta il lavoro. Senza contare diverse vignette “3D“, ovvero realizzate con prospettive “ardite” (almeno per le mie limitate capacità).

Quindi ho dovuto diminuire il volume di produzione. Dalle 3/4 tavole a settimane per “L’evoluzione della spiecie” – più difficili da disegnare ma in un brutale bianco e nero, a 2 tavole. Anche perché non potevo più reggere i ritmi precedenti a lungo.

Lo sforzo peggiore è stato quello di cercare di mettere una gag ogni due tavole, insomma, cercare di evitare puntate di passaggio in cui non succede niente. Non so se ci sono riuscito, ma sicuramente la disposizione della storia mi sembra sia venuta meglio che del fumetto precedente. Ho ancora un sacco di cose da imparare.

mac-acquirente

tavola “complessa” 🙂 da oltre 10 ore

Ecco la ragione delle due tavole a settimana. Tenente conto che, escluso il tempo che spendo per pensare a queste bischerate – che non è indifferente, vi assicuro – ogni tavola costa dalle 6 alle 8 ore di lavoro. Per le più complesse si sfiorano le 10 ore di lavoro! Considerando che faccio tutto ciò per divertimento =  nel tempo libero = dopo cena e il sabato e domenica quando posso, capite bene che già 2 tavole a settimana sono un impegno che a malapena riesco a onorare.

Le richieste di rendere più “succose” (più tavole) le mie puntate settimanali mi riempiono di gioia e con rammarico sono costretto a non poterle soddisfare. A meno che qualcosa non cambi nella mia vita professionale (sto incrociando tutte le estremità del mio corpo in segno di desiderio) i miei ritmi, ahimè, sono questi.

Sono assolutamente convinto che MAChEVOLUTION funzionerebbe meglio letta d’un fiato. Anche perché stavolta, salvo qualche cambiamento dell’ultimo secondo e una sorpresa nel finale – realizzata grazie all’intervento di un amico – la storia era pianificata quasi al 100% dall’inizio. Ma più di così, per adesso, proprio non posso fare.

Un amico mi consiglia di trovarmi degli assistenti 🙂 chi si fa avanti?

E poi fa dannatamente caldo!

Hang loose!

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.