Io speriamo che me la surfo … il libro

Come presentare questo libro? La cosa migliore è farlo presentare all’autore medesimo, Giampaolo Cammarota aka cammar:

Breve autobiografia dell’autore fatta da lui medesimo.

Nacqui il 10 gennaio 1963. La prima parte della mia vita la vissi in una casa con vista sul golfo di Napoli. Dopo un’adolescenza conseguentemente spensierata, l’impatto con l’universita’ fu brutale. Lezioni da seguire, esami da dare, libri complicati ed enormi da studiare… 6 lunghissimi anni per diventare ingegnere elettronico con lode. 6 lunghissimi e sofferti anni in cui, a livello inconscio, qualcosa accadde dentro di me. Visto che gia’ facevo windsurf, vi cito un episodio esplicativo. Il giorno dell’esame di Complementi di matematica (il piu’ tosto di tutti!), c’era un maestrale della madonna. Andai in facolta’ con la tavola da windsurf caricata sulla 126. L’appello era alle 14. Arrivai alle 13 e gia’ c’erano 11 persone iscritte nella lista… damn! Poi notai che il secondo posto era vuoto. Chiesi in giro e scoprii che il secondo andava sempre a finire con la professoressa Bruno, che era la piu’ temuta di tutte. Cancellai il mio nome dal posto 12 e lo scrissi al posto 2. Gli altri studenti mi fecero la ola. Mentre loro ripetevano il teorema di Stoke, io passai l’ora di attesa a guardare gli alberi piegati dal vento fuori la finestra… L’esame duro’ 2 ore e mezza. Faccio prima a dirvi cosa NON mi chiese. Voto: 28! Firmai lo statino insieme allo studente che nel frattempo si era prenotato al numero 12… Inferocito, mi fiondai sulla tangenziale e raggiunsi la spiaggia di Miseno, giusto in tempo per vedere gli amici smontare le vele; il vento, ovviamente, era calato… No, dico. Uno prende 28 all’esame piu’ difficile del corso di laurea ed e’ incavolato nero perche’ si e’ perso una surfata? Avrei dovuto capirlo allora quale sarebbe stato il mio destino… Invece, ci misi un altro bel po’ di tempo. Dopo la laurea, infatti, lavorai un anno a Napoli, ma la coloratissima citta’ partenopea, anche se unica sotto molti aspetti, non e’ certo il massimo per un neolaureato che cerca di dare un senso a tutte quelle ore passate sui libri. Allora, mi trasferii a Roma dove lavorai 6 anni per l’IBM e 4 per l’HP. Finalmente, nel febbraio 2001 mollai tutto e me ne venni a Maui con l’intenzione di passare un anno sabbatico. Stong’ ancora ‘cca e nun teng’ nisciuna intenzione ‘e turna’! Perche’ ora, invece del teorema di Stoke, applico quello di stoked. Alla faccia della professoressa Bruno.

Io (cryx) che c’entro, direte voi? Beh “c’entro” perché smink, l’editore, nonché caporedattore di WindNews, ha deciso di illustrare il libro con i miei disegni. E’ stato un lavoro piacevole, godendo della fiducia dell’editore e dell’autore: praticamente ho disegnato quello che mi pareva come mi pareva. Almeno loro mi sono sembrati soddisfatti. Ho voluto usare una tecnica un pò diversa dalle mie solite vignette e il risultato mi sembra interessante. Prima di partire ho ricevuto un sacco di indicazioni dall’autore sulla copertina: cosa doveva contenere, come doveva essere etc etc … una sera ho abbozzato su un foglio l’immagine del surfista in copertina e l’ho spedita. Risultato: fai come ti pare! Il bello è che “il cammar” mica l’avevo mai visto! Smink mi aveva solo detto che ha i capelli lunghi biondi. Spero di averci azzeccato.

Orbene, dopo tutte queste autocelebrazioni (perdonatemi ma è la prima “opera” vera di un disegnatore per hobby, anche se sono illustrazioni di contorno) veniamo al sodo. Il libro è bello e, anche se la storia di cammar vi farà un pò arrabbiare (perché è il sogno di ogni surfista che non si avvera mai salvo rare eccezioni), vi invito a leggerlo.

Ecco come ordinarlo:

inviare 12€ al conto corrente postale

C/C 11550175

intestato a

Marco Sabatelli Editore srl
via Servettaz 39
17100 Savona

riceverete a casa il libro senza sovrapprezzo. Inviando un fax della ricevuta di pagamento al numero 019-827413 le operazioni di consegna sarano accelerate.

di seguito riporto copia del tagliando apparso su WindNews per ordinare il libro:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.