L’evoluzione della specie

Il fumetto “L’evoluzione della specie”(Ricordi buttati alla rinfusa di un nativo analogico cresciuto in un mondo in rapida evoluzione digitale) nasce come fumetto a puntate per Tom’s Hardware, ed è uscito a cavallo tra il 2014 e il 2015. Grazie a Periscopio Edizioni, nell’ottobre 2015, è diventato un libro.

Di seguito le prime tavole usate dall’editore nella press release:


Potete trovarlo qui: link alle librerie dove è possibile acquistare il libro.

E la magnifica presentazione scritta dall’amico Valerio Porcu che accompagna il libro.

L’Evoluzione della Specie di Cryx, al secolo Cristiano Corsani, proposto per la prima volta come pubblicazione periodica online, è prima di tutto un’opera autobiografica. Come tale è un guardarsi indietro, un inevitabile ripercorrere la storia recente, il rivivere cose che un po’ tutti abbiamo vissuto. Chi più e chi meno naturalmente, ma se siete almeno un po’ nerd (solo le ugly fashion victims dicono geek, sappiatelo) allora L’Evoluzione della specie è anche la vostra storia.

Le tavole raccontano infatti di un protagonista in cui è facile identificarsi, sempre con lo scudo del “ah, ma questo è uno sfigato”. L’infanzia, i videogiochi, le ragazze, i computer, l’arte, il lavoro, la vita vera. Se fossimo ancora nel XIX secolo direi che L’evoluzione della specie è un po’ romanzo di formazione è un po’ satira alla Rabelais, con un tocco sfacciato che strizza l’occhio a Ratman, mentre con una mano nasconde gli albi di Schultz e quelli di Quino.

Tante influenze ma nessuna dominante, tranne appunto la presenza dell’autore e un costante umorismo che riesce sempre a strapparti un sorriso – amaro qualche volta, e di tanto in tanto una risata che – se non fosse per i colleghi – sarebbe anche fragorosa. L’Evoluzione della specie è prima di tutto Cryx, certo, ma siamo anche tutti noi, o almeno quelli che stanno tra Ritorno al futuro e The Big Bang Theory.